mercoledì 12 dicembre 2007

Castagnaccio... conciato per le feste!


Si si lo so che il castagnaccio e' un tipico dolce toscano... e che io sono romana d.o.c.... ma mi piace tantissimo!!! Ormai e' un must autunnale, appena esce in commercio la farina di castagne (quella fresca) ne compro chili e chili e comincio a sfornare castagnaccio ad oltranza.
Questo a forma di alberello l'ho fatto con mia sorella, con lo stampo made in USA.
Per chi non conoscesse il castagnaccio, e' un dolce non dolce... perdonatemi il gioco di parole ma e' proprio cosi. Io ci metto pochissimo zucchero, quasi niente... ma ci pensano l'uvetta, la frutta secca e il rosmarino a donare un gusto saporito e dolciastro alla base di castagne. Ottimo davvero. Finisce sempre in un batter d'occhio. Non ho mai visto nessuno fermarsi ad un pezzettino solo... quindi o tutte le persone che conosco sono golose, o il dolce e' davvero buono! (misa' che come al solito la soluzione e' nella via di mezzo).

La ricetta del castagnaccio e' servita:
300 gr di farina di castagne
1/2 lt d' acqua
3 cucchiai di olio d'oliva
40 gr di pinoli
40 gr di gherigli di noci
50 gr di uvetta
rosmarino possibilmente fresco
zucchero (facoltativo, io ce ne metto 2 cucchiai di canna)

Porre l'uvetta in ammollo nell'acqua tiepido/calda.
Amalgamare la farina setacciata con l'acqua versata poco alla volta e con l'olio fino ad ottenere un composto fluido. Ungere una teglia e versarvi il composto.
Cospargere di l'uvetta (strizzata e asciugata), pinoli e noci e fare pressione con la mano affinche' non restino troppo in superficie. Aggiungere il rosmarino e completare con un giro d'olio d'oliva.
Infornare a 18 gradi per c.a. 40 minuti.

1 commento:

Claudia ha detto...

Finalmente iesco a commentare di nuovo...anche se un po' in ritardo volevo dire che quest'anno abbiamo fatto una marea di castagnacci e oltre alle forme davvero originali abbiamo fatto centro anche sul palato dei nostri assaggiatori affezionati...
p.s.la foto è venuta benissimo!